Direttiva 2004/65/UE MiFID - Markets in Financial Instruments

Il 3 gennaio 2018 ha preso il via l’applicazione in Italia della Direttiva 2014/65/UE ed è entrato in vigore il Regolamento (UE) 600/2014 che costituiscono, unitamente alle relative norme di secondo livello, il nuovo complesso normativo noto come MiFID II.


La Direttiva 2014/65/UE è stata recepita nell’ordinamento giuridico nazionale ad opera del D. Lgs. 129/2017, contenente modifiche al Testo Unico della Finanza (TUF); a sua volta la Consob ha completato il procedimento di revisione dei propri regolamenti concernenti la disciplina degli intermediari e dei mercati in data 15 febbraio 2018.


In merito alle novità introdotte dalla MiFID II, si evidenzia che le stesse introducano misure destinate a rafforzare sia la trasparenza e la stabilità dei mercati finanziari sia la protezione degli investitori nel contesto della prestazione di servizi di investimento.

Per quanto riguarda la trasparenza dei mercati finanziari, MiFID II rafforza i requisiti in termini di tempestività e profondità delle informazioni pre e post negoziazione da fornire da parte degli intermediari.


Con riferimento alla tutela degli investitori, la nuova disciplina declina più estesi requisiti organizzativi e più stringenti regole di condotta volti ad assicurare che gli intermediari, nella realizzazione degli strumenti finanziari ovvero nella prestazione dei servizi di investimento, agiscano negli interessi degli investitori in tutte le fasi del ciclo di vita dello strumento e del servizio prestato (ideazione, realizzazione, distribuzione e post vendita).
L’adeguamento al complesso delle norme appena descritto ha comportato significativi interventi sulla normativa interna aziendale con l’introduzione nell’ambito della “Finanza” di nuove Policy, di estese rivisitazioni su Policy già in essere, nonché l’adozione di un nuovo set contrattuale per la regolamentazione dei “Servizi di Investimento” offerti dalla Banca.

 

Documenti informativi sui principali adempimenti MiFID II e MiFIR   


    ➢    Documento Informativo sui servizi di investimento (informativa pre-contrattuale);
    ➢    Strategia di Classificazione della Clientela;
    ➢    Strategia di esecuzione e trasmissione degli ordini;
    ➢    Strategia di gestione dei conflitti di interesse;
    ➢    Strategia di rilevazione e gestione degli incentivi;
    ➢    Politiche di valutazione, pricing e  negoziazione delle obbligazioni emesse da  Emil Banca  Credito Cooperativo;
    ➢    Strategia di esecuzione e Trasmissione ordini ICCREA;
    ➢    Policy requisiti di conoscenza e competenza ai sensi della Direttiva Mifid II.

 

MiFID II: produzione report Top 5 Broker / Venue

 

La Direttiva 2014/65/EU (Mifid II) e i relativi Regolamenti Delegati richiedono alle Banche di riepilogare e pubblicare annualmente, con riferimento agli ordini trasmessi o eseguiti nell’anno precedente, informazioni in merito alle prime 5 sedi di esecuzione (top 5 venue) per volumi trattati ed alle prime 5 controparti (top 5 broker) per volumi trattati. Tali informazioni sono elaborate in base alla tipologia di cliente (informativa distinta per clienti retail e professionali) e strumento finanziario (il Regolamento Delegato 2017/576 identifica la classificazione degli strumenti finanziari in funzione della quale raggruppare le diverse operazioni).
Link di accesso al file (il documento può essere aperto con i programmi Microsoft Excel, StarOffice o con un editor di testo).)

Il personale delle nostre filiali è a disposizione della clientela per eventuali dubbi o richieste di chiarimento in merito alla normativa MiFID e agli argomenti collegati.

Trasparenza post negoziazione


Emil Banca, ai sensi degli artt.29 e 34 del regolamento adottato dalla Consob con Delibera n.16191/2007, pubblica nel collegamento che segue, le informazioni di trasparenza post-negoziazione relative alle operazioni su strumenti finanziari ammessi a negoziazione nei mercati regolamentati europei e concluse al di fuori di un mercato regolamentato e di un MTF (c.d. O.T.C. - over the counter).

 

Contatti


Per informazioni e segnalazioni inerenti la documentazione presentata in questa pagina contattare l’ufficio Investimenti, Consulenza e Back Office Titoli tel. 051/6317893 - e-mail servizi.investimenti.consulenza@emilbanca.it
 

APPROFONDIMENTI


Per approfondimenti è possibile consultare i fascicoli informativi realizzati da CONSOB disponibili nell’area web dedicata: EDUCAZIONE FINANZIARIA

 

News

Da Emil Banca liquidità in tempi rapidi e a basso costo
 per gli associati Confartigianato Imprese Bologna Metropolitana

È in distribuzione il numero dell'estate 2018

Entro luglio sarà diffusa la lista dei candidati che passeranno alla fase successiva

Tutte le attività continueranno come di consueto