Bilancio d'esercizio

Bilancio d'esercizio

L’attuale Emil Banca è il risultato della fusione, avvenuta l’1 Aprile del 2017, tra Emil Banca Credito Cooperativo - Società Cooperativa e Banco Cooperativo Emiliano  Credito Cooperativo Società Cooperativa.

Il progetto di fusione è stato deliberato positivamente il 12 Febbraio dalle Assemblee Straordinarie dei Soci delle due banche e l'operazione è stata formalizzata con la firma dell'atto di fusione il 20 Marzo e la successiva iscrizione, il 23 Marzo 2017, al Registro delle Imprese di Bologna.

Emil Banca, inoltre, è iscritta all'Albo delle Banche ed è sottoposta alla Vigilanza della Banca d'Italia.

Di seguito rendiamo disponibili i documenti di bilancio relativi all'ultimo bilancio approvato dal'Assemblea dei Socio il 23 Aprile 2017 .

 Bilancio di esercizio integrale 2016

 Nota integrativa

 Bilancio di esercizio 2016 sintetico

 

Il 26 Marzo 2016, precedentemente all'entrata in vigore della fusione, l'Assemblea dei soci di Banco Cooperativo Emiliano ha approvato il documento di bilancio che rendiamo disponibile di seguito:

  Bilancio di Esercizio Banco Cooperativo Emiliano 
   Nota Integrativa Banco Cooperativo Emiliano

 

Basilea 3

La documentazione allegato, conformemente alle disposizioni di Vigilanza di Banca d’Italia, fornisce l’ informativa  riguardante l’ adeguatezza patrimoniale della Banca, la sua esposizione ai rischi e i sistemi preposti alla loro misurazione e gestione.

  Informativa al pubblico III Pilastro sulla situazione al 31/12/2016
  Informativa al Pubblico Country by Country Reporting 2016 CdA 06-06-2017 
  Dichiarazione del CdA ai sensi sell'art. 435 del Regolamento UE n. 575/2013

 

Archivio informative

News

Dal 13 gennaio sono in vigore le nuove regole europee sui servizi di pagamento. Ecco tutte le novità

Il contributo di 5 mila euro della Bcc per la raccolta on-line della Fondazione per realizzare una struttura per chi soffre di patologie neurologiche degenerative

Sei mesi di moratoria totale sui mutui di soci e clienti della frazione colpiti dall'alluvione del 12 dicembre e finanziamenti a tassi praticamente azzerati per chi ha subito danni