Accordo con Ascom Parma

Banca Partnership
Accordo con Ascom Parma

Firmato l’accordo tra ASCOM Confcommercio Parma ed EMIL BANCA Credito Cooperativo S.C. (Istituto presente sul territorio con sei filiali che dallo scorso anno ha incorporato anche Banca di Parma) i quali nei giorni scorsi hanno firmato una vantaggiosa convenzione dedicata alle imprese associate. Un importante tassello che si aggiunge quindi ai progetti messi in campo dall’Associazione per favorire lo sviluppo e supportare la gestione aziendale delle PMI di Parma e provincia, obiettivo comune con Emil Banca, la cui operatività è fortemente radicata nel territorio.

Con questo accordo vogliamo ribadire la nostra vicinanza al territorio e a chi si occupa di economia reale. E cioè le tante piccole e medie imprese che rendono unico e vivace il nostro tessuto economico e che da sempre sono gli interlocutori privilegiati per il credito cooperativo - ha dichiarato Daniele Ravaglia, direttore generale di Emil Banca - Da oltre 120 anni la nostra Bcc opera ogni giorno, anche intrecciando relazioni e accordi come questo, con lo scopo di portare sviluppo, prima di tutto economico ma non solo, nelle comunità in cui siamo presenti e di cui ci sentiamo parte integrante”.

ravaglia e dall'aglioNello specifico, la convenzione riconosce agli associati Ascom favorevoli condizioni economiche in relazione alle gestioni dei rapporti di conto corrente, servizi accessori e servizio di incasso tramite POS.

Nell’attuale contesto economico, caratterizzato da diverse criticità, è fondamentale per le imprese poter contare su un rapporto privilegiato con gli Istituti di Credito ed instaurare con questi un rapporto di fiducia e di collaborazione che consenta di ottenere i migliori strumenti finanziari per competere sul mercato – ha aggiunto Vittorio Dall’Aglio, Presidente Ascom Parma - Questa convenzione, oltre alle condizioni estremamente vantaggiose, auspichiamo rappresenti l’occasione di una proficua collaborazione con Emil Banca con cui si condividono i valori tipici del credito cooperativo, quali la tutela dell’economia del territorio e il sostegno alle piccole e medie imprese”.

 

26/11/2018