A Visso per dare concretezza alla nostra solidarietà

Solidarietà

A poco meno di un anno dal terribile terremoto che ha devastato il Centro Italia, con una delegazione della nostra Banca siamo stati a Visso, uno de centri più colpiti dal sisma, per prendere contatto con le istituzioni locali. L'obiettivo della visita era di individuare uno o più progetti a favore della comunità locale cui destinare gli oltre 90 mila euro raccolti con la campagna "Rimettiamoli in piedi" grazie alla solidarietà dei nostri soci, clienti, collaboratori e amministratori.

Guidati dal presidente della Croce Rossa di Visso, Giovanni Casoni, i colleghi Giuliana Braido, Alberto Montanari e Davide Vasirani (frequentatore di questa zona da volontario) sono entrati nel centro storico di Visso, prima del sisma classificato come uno dei borghi più belli d'Italia ma oggi anche tutto in zona rossa, inaccessibile, e completamente deserto.

Purtroppo a Visso si stenta a vedere qualche segno di ricostruzione ma i pochi cittadini rimasti ci stanno mettendo tanto impegno per rimettersi in piedi e crediamo debbano essere aiutati in questa impresa.

La visita è stata anche occasione per allacciare relazioni con alcuni produttori locali in modo da poter attivare iniziative di acquisto solidale per poterli sostenere nella ripresa, così come fatto in occasione del sisma in Emilia.

La prossima settimana ospiteremo il Sindaco di Visso e cercheremo di individuare insieme a lui il progetto su cui concentrare il nostro intervento di supporto.

Continueremo a rendicontare con trasparenza questo percorso che speriamo presto ci porti a dare concretezza alla solidarietà che - a nome di tutti coloro che hanno donato piccole e grandi somme aderito al nostro invito - desideriamo portare a queste comunità che hanno davvero perso tutto, affinché la nostra vicinanza possa essere un reale aiuto per risollevarsi.

02/07/2017