Microfinanza Campesina

Emil Banca da alcuni anni sostiene il progetto attraverso il quale si sta promuovendo un sistema finanziario etico alternativo per il paese andino che, pur avendo enormi potenzialità e risorse, è anche una realtà con un'economia e una finanza fragili, dipendente dall'estero, senza una moneta e una politica economica proprie, dove larghi strati della popolazione vivono in condizioni di vita inaccettabili.


In Ecuador, una rete di circa 800 casse rurali cerca di attuare un'economia circolare nelle campagne e di dare il via ad uno sviluppo etico e duraturo che ne salvaguardi l'identità, erogando credito agli strati più deboli della popolazione, sostenendo l'agricoltura dei campesinos e stimolando il sorgere di attività produttive di trasformazione in forma di impresa comunitaria.

SOSTEGNO ATTRAVERSO IL CREDITO


Il sostegno di Emil Banca si è concretizzato nello stanziamento di 200.000 dollari di finanziamento 
agevolato a favore di Codesarrollo (l'organismo che coordina le singole casse rurali) nel 2003, credito che è stato totalmente restituito; successivamente ha predisposto un'ulteriore finanziamento per 250.000 dollari che, grazie ad un'operazione in pool delle BCC aderenti al progetto, ha permesso di mettere a disposizione di Codesarrollo, complessivamente, 1,6 milioni di dollari. 
Con l'ultimo pool, a seguito dell'accordo siglato nel 2011 che vede Emil Banca capofila, le Bcc emiliano-romagnole nel 2012 hanno garantito al FEPP (Fondo Ecuatoriano Populorum Progressio), la più grande Ong ecuadoriana che ha dato vita alla cooperazione di credito nel Paese andino, un finanziamento di un milione e ottocento mila dollari. 
Il FEPP,ha utilizzato queste risorse per dare credito, a tassi estremamente agevolati, alle “Casse” che si sono sviluppate nelle aree rurali del Paese, permettendo ai campesinos di tenere i propri risparmi sul loro territorio, diventando così protagonisti del loro futuro.

SOSTEGNO PER LA CAPITALIZZAZIONE
Un secondo livello di intervento ha investito la capitalizzazione di Codesarrollo requisito imprescindibile affinchè quest'ultimo possa svolgere la propria attività in quanto il capitale sociale rappresenta la leva fondamentale per mantenere in moto la complessa macchina del microcredito. Su questo fronte Emil Banca, anche grazie alla solidarietà manifestata dai propri soci e clienti, è intervenuta attraverso l'acquisto di oltre 120.000 euro di capitale a titolo di "donazione".


PROMOZIONE DEL PROGETTO


La Banca, inoltre, propone diverse iniziative per far conoscere e promuovere il progetto presso la 
propria base sociale e la propria clientela e, più in generale, presso la popolazione locale.
Accanto alle campagne di raccolta fondi per la capitalizzazione di Codesarrollo la Banca ha effettuato una prima sperimentazione di acquisto e distribuzione di prodotti artigianali di cooperative ad esso collegate.

In italia il progetto Microfinanza campesina è sostenuto da circa 120 Banche di Credito Cooperativo, dalla Federazione Italiana della Banche di Credito Cooperativo, dalla Fondazione Tertio Millennio, dal Consorzio CTM Altromercato, da Cuore Amico Onlus.
Adottando questo progetto (che ha già avuto importanti riconoscimenti come il Sodalitas Social Award, il premio "Takunda" del Cesvi ed ancora il Word Business Awards 2004 indetto dalla Camera di Commercio Internazionale in associazione con il Programma di Sviluppo delle Nazioni Unite), il movimento cooperativo italiano si è impegnato ad attuare interventi che favoriscano lo sviluppo di questo sistema di casse rurali nel paese andino attraverso la formula della finanza popolare.

 

Visita il sito del Progetto Microfinanza Campesina