Emil Banca, Ravaglia incontra i sindaci dell’Appennino Reggiano

Banca Territorio

A seguito delle preoccupazioni che hanno accompagnato l’incorporazione dell’ex Banco Cooperativo Emiliano in Emil Banca, il direttore generale della nuova Bcc, Daniele Ravaglia, ha voluto incontrare i sindaci dei Comuni dell’Appennino Reggiano. All’incontro, che si è svolto ieri, lunedì 8 maggio 2017, nella sede Emil Banca di Cavola, erano presenti, Luigi Fiocchi, sindaco di Villa Minozzo, Vincenzo Volpi, sindaco di Toano, e Enrico Bini, presidente dell’Unione dei Comuni dell’Appennino Reggiano e sindaco di Castelnovo ne’ Monti.
Per la Bcc, oltre al Direttore generale, hanno partecipato all’incontro il vicedirettore Marco Piccinini (già direttore del Banco Cooperativo Emiliano), e Vittoria San Pietro, referente della nuova area territoriale che comprende le filiali di Reggio Emilia e provincia. 

So che in passato ci sono stati problemi e capisco che ci possano essere preoccupazione sul futuro - ha esordito Ravaglia - ma siamo qui per garantirvi che Emil Banca continuerà ad essere vicina a queste comunità, non siamo qui per cancellarne l'identità e cercheremo anzi di valorizzarne la storia. Come è nel nostro modo differente di fare banca, vogliamo aiutare gli enti pubblici a supportare i territori perché siamo consapevoli che se stanno bene le nostre comunità sta bene anche la Banca. Vogliamo partecipare a progetti assieme a voi per il bene del territorio, per crescere assieme”.

Ai sindaci, tutti e tre soci storici della Banca, Ravaglia ha annunciato il potenziamento dei comitati locali, “che saranno - ha spiegato - la voce, gli occhi e il cuore della banca nella comunità e con un budget da spendere, in autonomia, per lo sviluppo del territorio”.

A fine incontro i tre primi cittadini hanno espresso la loro soddisfazione per la disponibilità mostrata dal direttore generale e, soprattutto, dalle tante azioni concrete messe in campo. 

08/05/2017